Concessioni ormeggi e balneari, che errore!







Mercoledì 1 Giugno 2022


UNO STATO (INTESO COME SOGGETTO DELL’ORDINAMENTO GIURIDICO STATALE) CHE NON PONE TUTELA E DIFESA VERSO LE PROPRIE IMPRESE CHE NEGLI ANNI HANNO CONTRIBUITO A FARE DEL TURISMO DEL MARE UNA VERA ECCELLENZA, RICONOSCIUTA A LIVELLO MONDIALE, A COSA PUÒ SERVIRE?

A COSA POSSONO SERVIRE COLORO (RIFERITO A SENATORI E DEPUTATI) CHE HANNO MANDATO PARLAMENTARE E PERMETTONO CHE CIÒ AVVENGA?

GARANTIRE A CHI HA TANTO POTENZIALE ECONOMICO DI POTERSI ACCAPARRARE CIÒ CHE LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE HANNO REALIZZATO IN ANNI DI SACRIFICI E CON TANTE DIFFICOLTÀ, SARÀ UNO DEGLI ERRORI POLITICI, SOCIALI E CULTURALI CHE L’ITALIA PAGHERÀ A CARO PREZZO.

ALTRO CHE LIBERA CONCORRENZA, ALTRO CHE GARANZIA DEL BENE PUBBLICO, ALTRO CHE AUMENTO DELLA QUALITÀ…


VEDRETE QUANDO LE PICCOLE IMPRESE (PER LO PIÙ A CONDUZIONE FAMILIARE) SI TROVERANNO A DOVER COMPETERE CON MULTINAZIONALI O GRUPPI DI POTERI ECONOMICI.

ALTRO CHE AUMENTO DI SPIAGGE LIBERE, ALTRO CHE APPRODI PIÙ LIBERI PER L’ORMEGGIO.


È QUESTO CHE SUCCEDERÀ NEL PROSSIMO FUTURO A PROPOSITO DI IMPRESE BALNEARI ED IMPRESE DI POSTI BARCA, DOPO CHE OGGI DAI PALAZZI DELLA POLITICA ROMANA SONO GIUNTE CONFERME CHE PER LORO IL FUTURO È DAVVERO INCERTO, AVENDO LE FORZE POLITICHE DI MAGGIORANZA TROVATO L’ACCORDO SULL’ARTICOLO 2 DEL DISEGNO DI LEGGE CONCORRENZA, QUELLO SULL’«EFFICACIA DELLE CONCESSIONI DEMANIALI» CHE DA MESI TIENE BLOCCATO IL DDL.


HANNO OPTATO PER LA DEFINIZIONE DEI RISARCIMENTI, CHE SARANNO A CARICO DEI SUBENTRANTI.

PER QUESTO SARÀ VARATO UN APPOSITO DECRETO LEGISLATIVO CON IL QUALE IL GOVERNO DOVRÀ DEFINIRE LE REGOLE PER LE NUOVE GARE.

LA COSA CHE PIÙ FA RABBIA È CHE QUESTA ASSURDITÀ VIENE PRESENTATA DA TALUNI POLITICI COME UN TRAGUARDO IMPORTANTE PER IL BENE DEL NOSTRO PAESE.


Angelo Siclari

Presidente ASSORMEGGI ITALIA