“IL TURISMO RIPARTE… RIPARTE LA LIGURIA”





E’ il tema del convegno che si è svolto ieri a Genova a cura dell’Assessorato al Turismo della Regione Liguria.

Quando si parla di turismo in Liguria il riferimento va principalmente al mare, alle vacanze estive che milioni di turisti da anni trascorrono nelle due splendide riviere.

Ovviamente è un territorio, quello ligure, dalla magnificità oramai certificata da decenni. Caratterizzata dalla presenza di meravigliosi scenari ricchi di bellezze naturali in cui il connubio tra terra e mare rende particolarmente eterogenea la varietà di ecosistemi presenti nel suo territorio, vanta distretti turistici di forte richiamo come le Cinque Terre, il Golfo dei Poeti, il Golfo del Tigullio, la Riviera dei Fiori e la Riviera delle Palme.

Tutto ciò si concretizza con la qualità dell’offerta turistica che da sempre viene offerta agli ospiti e goduta anche dai residenti. Sono le imprese che rendono alta tale offerta, la loro professionalità, la loro dedizione all’accoglienza, il loro orgoglio di rappresentare al meglio il territorio. Per lo più piccole imprese a conduzione familiare, cresciute negli anni ed oggi apprezzate in tutto il mondo.

E’ a queste realtà produttive che deve essere dedicata l’attenzione degli Enti competenti se si vuole continuare e certamente migliore il livello di qualità che la Regione Liguria merita.

Assormeggi Italia Associazione Imprese per la Nautica da Diporto, come avuto modo di evidenziare in fase di presentazione, nasce esclusivamente per rappresentare le piccole imprese concessionarie di posti barca e le imprese che svolgono attività di locazione e noleggio.

Rappresentare queste imprese per noi è motivo di impegno costante ma è anche motivo di grande soddisfazione.

Pianifichiamo il nostro lavoro associativo in Liguria, come nel resto d’Italia, cercando di dare alle imprese associate il meglio della rappresentatività.

Nella nostra breve clip, che al convegno è stata evidenziata, abbiamo richiamato l’importanza della sopravvivenza delle imprese del mare, oggi oggetto di applicazione della Legge 145/2018 – Legge che permette l’estensione della validità del periodo concessorio al 2033. Chiediamo fortemente l’applicazione di tale norma poiché dovuta, poiché in vigore, poiché rappresentativa della vita delle piccole imprese del mare.

Purtroppo ci sono Amministrazioni che hanno, a mio avviso in modo illegittimo, dato un’interpretazione e non un’applicazione della suddetta Legge, estendendo la validità delle concessioni solo a qualche anno. Questo significa la morte delle imprese, di quelle realtà che non solo in Liguria hanno alzato negli anni il livello di qualità turistica, ma in tutto il paese Italia. E’ inutile parlare di ripresa, di ripartenza, di qualità turistica senza la tutela di queste imprese.

Infine, ci sia concesso un ringraziamento particolare all’Avv. Costanza Bianchini per averci dato l’opportunità di esprimere il nostro, seppur breve, parere.

Cordiali saluti

Angelo Siclari