top of page

NASCE IL TRIBUNALE ARBITRALE DELLA NAUTICA

Alla Direzione l’Avv. Alfonso Mignone Consulente Legale di Assormeggi Italia



Finalmente gli operatori del settore della nautica ed, in particolare, le imprese che Assormeggi Italia raggruppa, potranno finalmente avere a disposizione un Organismo giurisdizionale di portata nazionale, a cui potranno essere sottoposte eventuali controversie in materia di compravendita, leasing e comodato; - costruzione, riparazione, rimessaggio, alaggio e varo; - locazione, noleggio e altri contratti atipici del turismo nautico; - ormeggio, rimorchio, recupero e traino; - sinistri marittimi; - rapporti di lavoro tra armatori e marittimi del diporto; -applicazione del regolamento dei porti turistici; - perizie contrattuali.

L’Organismo è il Tribunale Arbitrale della Nautica, una nuova sezione della Camera Arbitrale Internazionale, con sede a Rende (CS) che opererà in tempi brevi, assicurerà la competenza specifica degli arbitri giudicanti nella materia del contendere, l’efficacia della sentenza arbitrale equiparata a quella civile, una maggiore autonomia conferita alle parti di decidere le regole del procedimento, a costi contenuti e senza dover più attendere le lungaggini della giustizia civile.





Per avvalersi di tali servizi basterà inserire nei contratti una clausola compromissoria con deroga della giurisdizione alla Camera Arbitrale Internazionale – Sezione Tribunale Arbitrale della Nautica.


La Camera Arbitrale Internazionale ne ha affidato la Direzione ad uno nei nostri consulenti legali di fiducia, l’Avv. Alfonso Mignone a cui a nome di Assormeggi Italia auguriamo buon lavoro.




Contatti:

Studio Legale Alfonso Mignone

Corso Vittorio Emanuele II, 193 Galleria Capitol, II Piano, Int. 209

84122 Salerno, Campania

Tel. 3495619980

Email: alfonsomignone@virgilio.it




L' Avv. Alfonso Mignone con Angelo Siclari di Assormeggi Italia



UFFICIO STAMPA ASSORMEGGI ITALIA





------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------





COMUNICATO STAMPA DELLA CAMERA ARBITRALE INTERNAZIONALE


La Camera Arbitrale Internazionale si arricchisce di una nuova Sezione. Dopo l’emanazione del Codice della Nautica nel 2005 e i vari correttivi del 2017 e del 2020, nonostante si ponesse l’obiettivo di istituire una Camera internazionale arbitrale del mare e della nautica, studiata per la risoluzione delle controversie legali e tecniche di ogni rapporto inerente alla nautica, il nostro Legislatore non è mai riuscito nel suo intento. Attualmente il settore della nautica da diporto, evolutosi successivamente nella sua accezione commerciale, rappresenta per il nostro Paese uno dei segmenti dell’economia per cui si sono registrati significativi margini di crescita, sia in termini di ricchezza che di occupazione. Tra i fenomeni evolutivi che hanno accompagnato negli ultimi anni il mondo della nautica, merita di essere sottolineata la sempre più frequente necessaria previsione di un arbitrato all’interno dei clausolari contenuti nei contratti di utilizzazione delle unità da diporto o il bisogno di avvalersi di perizie contrattuali a tutela di un mercato sempre più competitivo Con la progressiva diffusione di una tale formula alternativa alla risoluzione della lite le singole aziende della filiera, e quindi tanto i cantieri costruttori, quanto gli importatori e i rivenditori di zona, così come alcuni porti turistici, prevedono quasi tutti un arbitrato. Alla luce di tale innovativo servizio gli operatori del settore potranno finalmente avere a disposizione una Camera Arbitrale specializzata di portata nazionale, che avrà competenza su compravendita, leasing e comodato; - costruzione, riparazione, rimessaggio, alaggio e varo; - locazione, noleggio e altri contratti atipici del turismo nautico; - ormeggio, rimorchio, recupero e traino; - sinistri marittimi; - rapporti di lavoro tra armatori e marittimi del diporto; -applicazione del regolamento dei porti turistici; - perizie contrattuali. L’Organismo opererà in tempi brevi, con competenza specifica degli arbitri giudicanti nella materia del contendere, l’efficacia della sentenza arbitrale equiparata a quella civile, una maggiore autonomia conferita alle parti di decidere le regole del procedimento, a costi contenuti e senza dover più attendere le lungaggini della giustizia civile. La Camera Arbitrale Internazionale, in persona del Presidente Dr Rocco Guerriero, ha affidato la Direzione della nuova sezione all’Avv. Alfonso Mignone, specializzato in Diritto della Navigazione e dei Trasporti, che vanta una notevole competenza nel settore e già autore di diversi saggi in materia. Contatti Camera Arbitrale Internazionale Numero verde: 800.892.393 www.cameraarbitraleinternazionale.it La Camera Arbitrale Internazionale è il più importante organismo privato arbitrale italiano con 60 sedi territoriali e oltre 1.300 Giudici arbitri selezionati tra Professori universitari, Avvocati e Professionisti del settore tecnico, contabile, medico. La Camera Arbitrale Internazionale è strutturata in 9 dipartimenti, ciascuno dei quali competente per specifiche materie.


Lunedì 27 Novembre 2023

Comments


bottom of page